sabato 26 giugno 2010

L'ego (vecchi pensieri)

Io credo che nell’umana stirpe ci sia un gene atroce: il gene dell’ignominia!

Ogni uomo è soggiogato dal suo destino: prima o poi dovrà compiere un atto veramente ignobile da avere una così tanta vergogna di sé stesso, che il rimorso lo trascinerà per ogni dove, fino al giorno della torturata sorte. Allora l’eco gli arriverà cristallina, come una nitida visione dal volto demoniaco e lui, spirando, sussurrerà il suo nome.