domenica 8 maggio 2011

Un barbone sul fiume

Oggi ero seduta su una panchina del lungofiume e mi stavo godendo un tramonto dietro Triana (il quartiere al di là del Guadalquivir). Avevo il mio bel libro in mano e la musica dell'mp3. Sulla panchina di fianco la mia c'era un senzatetto, con un mini borsone, una bottiglia di vino e la radio che trasmetteva la diretta della partita. Mi fissava incessantemente. Io sentivo il suo sguardo su di me e ogni tanto mi giravo a guardarlo e lui non abbassava lo sguardo.
Quando il tramonto era ormai finito, mi alzo e faccio per andarmene; lui continuava a guardarmi. Ricambio lo sguardo e vedo che mi saluta con la mano, allora io gli sorrido e ricambio il saluto.
Ho visto i suoi occhi illuminarsi.

Morale: sorridere alla gente fa bene. Un sorriso può rendere felici e, soprattutto, è contagioso.